Per ottenere un allenamento davvero completo, è importante integrare sia gli esercizi con i pesi che l'attività aerobica, come ad esempio la corsa. Bisogna capire quando è meglio correre, se rima o dopo aver svolto tutti gli altri esercizi della vostra tabella di marcia.

Per alcuni di voi potrebbe sembrare strano, ma per allenarsi in maniera efficace, sarebbe meglio cominciare con l’esecuzione di esercizi con i pesi, e passare poi invece alla corsa sul tapis roulant, in particolar modo se si desidera perdere peso.

Il motivo è abbastanza semplice. Partiamo dal presupposto che, correndo sul tapis roulant, si cominciano a bruciare le prime calorie almeno dopo mezz'ora di allenamento. Ciò vuol dire che l’efficacia del nostro allenamento aumenta dopo che i nostri muscoli sono stati messi in movimento.

Per questa ragione, piuttosto che cominciare l’allenamento con la corsa, gli esperti ritengono che sia meglio allenarsi prima con i pesi, per poi correre per un tempo di almeno 25 o 30 minuti, in modo da eseguire questo tipo di allenamento quando il nostro corpo sarà più pronto a bruciare le calorie. Fra l’altro, eseguire gli esercizi specifici dopo aver corso potrebbe anche rendere più difficoltosa l’esecuzione dei movimenti, poiché il soggetto arriverebbe già stanco e poco concentrato.

In linea generale, in molte palestra si consiglia comunque di correre o camminare prima di eseguire gli esercizi per qualche minuto (come forma di riscaldamento), e di concludere la vostra sessione di allenamento con una corsa finale di almeno 20 o 30 minuti.

Oggi vogliamo proporvi un utile programma di fitness per dimagrire anche a casa. Se è vero infatti che in palestra è possibile trovare molti attrezzi davvero utili per dimagrire, è altrettanto vero che anche a casa è possibile raggiungere il nostro obiettivo, semplicemente acquistando alcuni attrezzi e allenandosi con una buona dose di costanza! Detto questo, per perdere peso è naturalmente necessario fare della buona attività aerobica, ovvero camminata veloce (se non siete particolarmente allenate), corsa, bicicletta, spinning o anche salti con la corda.

A questa parte di allenamento dovrete dedicare almeno 35 o 40 minuti. Dopo passiamo agli esercizi per tonificare. Non è vero infatti che, se si vuole dimagrire, fare esercizi specifici è inutile. Tonificare è sempre importante, e per questa ragione, oltre alla corsa e alla bicicletta, eseguiremo degli esercizi per le braccia.

Eseguiremo poi degli esercizi specifici per le gambe e per i glutei (affondi, squat e step in primis), seguiti da quelli per i fianchi. Infine, non dimentichiamo l’addome. Fra gli esercizi che non dovranno mancare nel vostro programma di allenamento segnaliamo i crunch, gli addominali a bicicletta, i Mountain climbers e le alzate delle gambe da terra. Per quanto riguarda gli esercizi per le cosce e per le gambe, vi consiglio infine di utilizzare un paio di cavigliere da almeno un chilo, per aumentare l’intensità del vostro allenamento.

L’allenamento dovrà essere svolto almeno tre volte a settimana e con costanza, per ottenere davvero dei risultati tangibili.

La pizza è una delle golosità più gettonate, sostituisce egregiamente un pranzo o una cena, è un piatto unico e si può gustare anche se si è a dieta. Basta adottare qualche accorgimento.

La pizza ha le sue calorie, si sa che è un concentrato di carboidrati raffinati che fanno alzare rapidamente la glicemia e quindi predispongono al diabete e all'obesità proprio a causa dell'indice glicemico.

Tuttavia le calorie, l'indice glicemico e la probabilità che faccia ingrassare dipendono da diversi fattori.
La farina utilizzata, le dimensioni della pizza e soprattutto i condimenti e la farcitura.

In una pizza di medie dimensioni condita con pomodoro e formaggio, già solo la crosta di dimensioni regolari apporta da sola 212 calorie circa. Se ripiena come usano molti pizzaioli piuttosto creativi, la sola crosta apporta la bellezza di 360 calorie.

Quindi cominciamo a scegliere la nostra pizza con una crosta sottile, 169 le calorie.
Passiamo ora ai condimenti, cercando di scegliere una pizza cotta con poco olio a crudo e una farcitura di verdure, considerando che i formaggi fanno sballare vertiginosamente il bilancio calorico.

Una pizza con pomodoro e mozzarella apporta per 100 gr circa 270 calorie, 300 calorie quella bianca mentre per quella rossa siamo sulle 240 calorie sempre per una porzione da 100 gr.

Ogni aggiunta di olio o di formaggio fa aumentare le calorie per non parlare dell'aggiunta di salumi che contenendo molto sale causano ritenzione idrica.

Ma allora come va scelta la pizza per non appesantire il girovita? Non troppo spesso direi, una volta a settimana è più che sufficiente se negli altri giorni adottate un'alimentazione ipocalorica.

Considerate anche che gli antipasti e le fritturine varie che in molte pizzerie vi servono prima della pizza vera e propria apportano di per sè molte calorie, se ci aggiungiamo anche le bibite zuccherate e un dolce raggiungiamo tranquillamente le 1400-1500 calorie solo con questo pasto.

Quindi quando sapete di cenare con una pizza, a pranzo tenetevi leggeri magari con verdura e proteine. Con la pizza non assaggiate antipasti e evitate il dolce, abbinate alla stessa dell'acqua e sceglietela tipo ortolana e con una base composta da farina integrale e una crosta sottile.

Esercizi addominali da scrivania. Avete capito bene. Se anche voi avreste voglia di mantenervi in forma, ma purtroppo non sempre avete il tempo per allenarvi, potreste provare a ritagliarvi un po’ di tempo mentre siete al lavoro, ed eseguire alcuni esercizi efficaci per tonificare la zona addominale. Proprio per questa ragione oggi abbiamo deciso di segnalarvi alcuni  esercizi efficaci e semplici da eseguire, ideali per tonificare la zona addominale.

Esercizio 1, sedetevi sulla sedia in modo che lo schienale sia di fianco a voi ed inclinate il busto verso dietro, finché non avvertirete tensione nella zona addominale. I piedi saranno ben poggiati per terra e le mani sulla pancia. Rimanete con i muscoli contratti per 20 secondi e rilasciate. Ripetete l’esercizio tre volte, e man mano che sarete più allenate, aumentate il periodo di tempo in cui i muscoli addominali rimarranno in tensione.

Esercizio 2, sedetevi normalmente sulla vostra sedia, ma senza poggiare la schiena sullo schienale. Mani poggiate sui bordi laterali della sedia, ai vostri fianchi. Sollevate piedi, glutei e ginocchia, sostenendovi quindi solo con le braccia e contraendo gli addominali. Rimanete in posizione per almeno 5 secondi e rilasciate.

Molto interessante.

Di consigli per dimagrire in palestra ne potrete trovare davvero molti, ma non è semplice capire quali sono quelli giusti e quali sono gli esercizi migliori per dimagrire, con particolare attenzione per pancia, fianchi e glutei. Già il fatto che avete deciso di andare in palestra, è senza dubbio un punto a vostro favore. In palestra è infatti possibile trovare molti attrezzi sempre innovativi ed utili per eseguire i giusti esercizi per dimagrire.

Detto questo, di certo il vostro istruttore vi avrà già dato una scheda di allenamento ideale per raggiungere il vostro obiettivo. Il consiglio che vi do è quello di non avere fretta, state frequentando la palestra da due settimane ma i rotolini sono ancora li? Risulta essere del tutto normale. I primi risultati ben visibili saranno ottenuti nell’arco di qualche mese, e solo se vi allenerete con costanza, criterio, ed associando una sana alimentazione.

Detto questo, oggi vogliamo segnalarvi una serie di esercizi davvero utili da eseguire in palestra, per dimagrire pancia, fianchi, glutei e cosce. Il primo di questi esercizi, lo avrete già intuito, è la corsa (o per chi è meno allenato, anche una camminata a passo veloce). Ogni buona scheda di allenamento prevede l’utilizzo del tapis roulant, seguito da una pedalata di almeno 15 minuti sulla cyclette. Questi due esercizi saranno ottimi per dimagrire ed anche per tonificare le gambe ed i glutei.

Parlando di glutei, fra gli esercizi migliori per dimagrire in questa parte del corpo troviamo senza dubbio lo step, ma non dovrete dimenticare anche gli squat, le estenzioni della gamba all’indietro, e gli affondi verso dietro. Per allenare le gambe saranno molto utili anche il Rotex e la Leg Press.

Per quanto riguarda le cosce, sono disponibili strumenti specifici, che permettono di fare lavorare questi muscoli. In questo caso si tratta di strumenti che possono essere utilizzati anche in casa e per maggiori informazioni è possibile vedere questa guida sugli attrezzi per interno coscia pubblicata su questo sito.

Per quanto riguarda i fianchi, in palestra come a caso, è sempre utile eseguire l’esercizio a terra, con alzata laterale della gamba. Coricatevi a terra sul fianco destro, ed appoggiate la testa sul braccio. Contraendo gli addominali, stendete la gamba sinistra e mettete il piede a martello. Quindi, con movimenti moderatamente lenti, sollevate la gamba e fatela scendere senza poggiare. L’esercizio sarà senza dubbio più efficace se utilizzerete delle cavigliere con i pesi.

Inoltre, per dimagrire i fianchi un altro esercizio utile è quello da eseguire con i manubri. Mettetevi in posizione eretta con la schiena dritta, reggendo due manubri da 5 chili ciascuno. Quindi, scendete a destra e a sinistra 15 volte per ciascun lato. Ripetete l’esercizio per 3 serie.

Detto ciò, chiedete sempre consiglio al vostro istruttore, che in base alle vostre effettive necessità saprà senza dubbio indirizzarvi al meglio.