Come Pulire i Vetri

Come i mobili, anche i vetri sono accomunati dall’antiestetico problema della polvere. Esistono in commercio prodotti specifici per pulire i vetri, perchè sgrassano e non lasciano aloni. Ecco qualche breve consiglio per mantenere i vostri vetri sempre puliti: spolverate frequentemente i vetri per impedire alla polvere di accumularsi o il depositarsi della pioggia. Strofinate bene con l’apposito straccio su piccole superfici volta per volta, con dei movimenti circolari. Sciacquate con acqua e asciugate con un panno asciutto. In caso di vetri molto sporchi, puliteli con un foglio di giornale imbevuto in una soluzione di acqua e ammoniaca; poi ripassate con della carta di giornale asciutta. Anche  solo acqua e ammoniaca sono efficaci per far splendere i vostri vetri; poi asciugate bene con un panno di daino. Un ulteriore soluzione per far splendere i vostri vetri è quella di utilizzare dell’acqua e aceto, strofinate bene e poi asciugateli con il panno di daino.

I vetri non devono essere lavati quando vi batte il sole, perchè possono formarsi della macchie difficili da togliere. Se avete delle porte a vetri da pulire, lavate per prima cosa i vetri, dal basso verso l’alto, poi sciacquate e proseguite con l’intelaiatura delle porte. Un ultimo consiglio per far brillare i vostri vetri è sciogliere in acqua e ammoniaca del borotalco; passate poi sui vetri già spolverati con un panno.

Risulta essere consigliabile pulire la parte esterna dei vetri con dell’alcool da asciugare subito in modo che non si formino aloni prima che evapori; se è inverno, in questo modo eviterete che l’acqua geli sulla superficie esterna.

Lavate spesso i vetri della cucina perchè i grassi di cottura si depositano molto facilmente.