Uno dei frutti estivi per eccellenza è proprio il melone, fresco, ricco di liquidi ma soprattutto buono, allieta le giornate di calura. Può essere però anche un alleato della nostra bellezza, come tutta la frutta in genere, fa bene a tavola, ma anche sulla pelle. In questo caso, alla pelle del viso, insieme al latte.

Occorrente
Una fetta di melone
Latte in polvere
Lievito di birra
Germe di grano

Come prima cosa, procurati una terrina in cui mescolare tutti gli ingredienti. Spezzetta il melone e mettilo nella terrina, ha un effetto rinfrescante sulla pelle. Schiaccia bene i pezzi con una forchetta. Cerca di utilizzare, se possibile, un melone abbastanza maturo e morbido, in modo che sarà più semplice schiacciare la polpa.

Schiacciando, uscirà fuori tutto il succo del melone, infatti non si dovrà aggiungere acqua al composto, basterà il succo a renderlo più liquido. Dopo aver schiacciato bene il frutto, aggiungi il lievito di birra che ha un effetto purificante e astringente sulla pelle. Ne basteranno una decina di grammi (circa la metà di un dado); scioglilo bene nel succo del melone e mescola.

A questo punto, puoi aggiungere tre misurini di latte in polvere, contiene sostanze ottime per la pelle; in più idrata e ha un effetto rivitalizzante. Aggiungi poi due cucchiai di germe di grano che ha un effetto antirughe. Mescola bene il tutto, poi stendila sul viso con l'aiuto di un pennellino. Lascia agire quindici minuti, poi rimuovi.

Ingredienti per 4 persone per preparare un ottimo arrosto di tacchino
1 kg. di fesa di tacchino
1 arance grosse
1 cucchiaio di farina bianca
1 spicchio di aglio
1 rametto di rosmarino
1 cucchiaio di olio di oliva extra vergine
1 dado di carne di pollo
1 noce di burro
Sale e pepe

Preparazione arrosto di tacchino:

Mettere a rosolare in una casseruola con olio e burro la fesa di tacchino, salare e pepare. Lasciare cuocere a fuoco moderato.

Dopo una decina di minuti aggiungere lo spicchio di aglio schiacciato e il livello di rosmarino e proseguire la cottura. Dopo circa 30 minuti unire il dado di carne di pollo sbriciolandolo sulla fesa di tacchino. Nel frattempo spremete un’arancia e lavorate il succo con il cucchiaio di farina fino ad ottenere un composto fluido e senza grumi che dovrete versare sulla fesa di tacchino.

Lasciare cuocere per ancora 40 minuti, verificando che sia ben cotta prima di toglierla dal fuoco. Lasciar raffreddare e poi tagliare la fesa di tacchino a fette.

Disporre le fette di tacchino su un piatto da portata versate sopra le fette il sugo di cottura e poi guarnite il piatto con l’altra arancia tagliata a fette.

Il piatto è da servire caldo.

Con questa guida ti spiegherò come costruire un mobile in ferro. Lo puoi utilizzare per poggiare la tv, o semplicemente come porta attrezzi, o oggetti. In poche mosse e se fornito di tutti i materiali utili chiunque potrà costruire in maniera molto semplice questo comodo mobiletto.

Occorrente
6 metri di scatolato in ferro 2x2cm
Compensato in legno 40x40cm
4 gommini adesivi 2x2cm
Elettrodi per ferro
Smalto per ferro
8 viti autofilettanti 3cm
Saldatrice
Smerigliatrice
Trapano
Pennello

Come prima cosa devi iniziare con la costruzione della base per il compensato. Taglia quattro pezzi di scatolato della misura di 35 cm, saldali in modo tale da ricavare un quadrato perfetto. In questo quadrato fai con il trapano due fori in verticale per lato. Taglia altri quattro pezzi di scatolato della misura di 80 cm.

Questi quattro pezzi saranno i piedi del tuo mobiletto che quindi li salderai agli angoli della base ricavata prima. A questo punto taglia quattro pezzi di scatolato della misura di 33 cm ciascuno e congiungili a circa 30 cm dai piedi del mobiletto. Formerai un altro quadrato in basso che servirà a rendere più solido e rinforzato il mobiletto.

Smeriglia per bene tutte le saldature e l'eventuale ruggine presente nel ferro. Per questo tipo di operazione serve un attrezzo apposito, relativamente al quale è possibile vedere questa guida sulla smerigliatrice angolare su questo blog.

Utilizzando un pennello inizia a dipingere con dello smalto tutta la parte in ferro e aspetta che asciughi per bene. Per fissare il compensato basta poggiarlo sulla base del mobiletto e fissarlo con delle viti autofilettanti. Fissalo dal basso attraverso i fori. Non resta che incollare i 4 gommini adesivi alla base dei piedi e il tuo mobiletto in ferro è fatto.

Se hai la pelle mista è più difficile trovare un prodotto adatto all'equilibrio dell'epidermide, infatti può capitare di usare o creme troppo aggressive oppure troppo poco efficienti. Per pulire ed idratare la pelle puoi fare una maschera in casa con prodotti naturali.

Prendi un pentolino e versaci dell'acqua, poi mettilo sul fuoco e porta l'acqua ad ebollizione. Nel frattempo prendi un cetriolo taglialo a fette e prendine due, quando l'acqua bolle, getta le due fette dentro e lasciale per qualche secondo. Prelevale e riducile in poltiglia aiutandoti con un pestello.

Usa un piatto pulito e asciutto e mettici la poltiglia di cetriolo, poi aggiungi un cucchiaio di yogurt bianco magro e un cucchiaino di miele, fai amalgamare per bene gli ingredienti fra loro aiutandoti con un cucchiaio. Ora puoi applicare la maschera sul viso, prima inumidisci la pelle con una spugnetta bagnata di acqua tiepida per allargare i pori e far penetrare le sostanze nutritive.

Poi spalmati il prodotto sul viso massaggiandolo per bene, abbonda con le dosi e ricorda che il massaggio è molto importante perchè permette di fare agire al meglio la maschera. Lascia in posa per 15 minuti e infine sciaqua via la maschera con acqua abbondante per eliminare tutti i residui. Siccome nella maschera c'è il miele e lo yogurt che sono idratanti, non è necessario passare la crema idratante alla fine.

Ingredienti x 4 persone anguille alla pancetta.

1 kg di anguille media grandezza
100 gr di pancetta
80 gr di burro
2 spicchi di aglio
1 limone
½ bicchiere di vino bianco secco
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
Sale

Preparazione anguille alla pancetta

Pulite e spellate le anguille, poi tagliatele a tronchetti e lavatele. Salate leggermente i tronchetti e poi disponete sopra ognuno di essi una fettina di limone. Tagliate la pancetta a fettine e poi avvolgetela intorno ai tronchetti di anguilla e poi legateli con un filo da cucina. In un tegame sciogliete metà del burro con i 2 spicchi di aglio sbucciato e poi mettete a rosolare da entrambe le parti i tronchetti di anguilla.

Quando i tronchetti di anguilla saranno ben rosolati da tutte le parti togliete gli spicchi di aglio e portate a cottura a fuoco moderato. Togliete i tronchetti di anguilla con un mestolo forato, sgocciolateli e metteteli in un piatto di portata scaldato dopo aver tolto il filo da cucina.

Versate nel fondo di cottura il vino bianco secco, fatelo ridurre a fuoco vivo, aggiungete il rimanente burro e fatelo fondere r soffriggere. Versate la salsa molto calda sui tronchetti d’anguilla e cospargeteli con il prezzemolo tritato.