Questa è una guida utile se dimentichi sempre di comprare la carta da regalo e all'ultimo momento non sai cosa fare. Ciò che ti occorre è solo fantasia e manualità e potrai sbizzarrirti creando carte da regalo personalizzate per ogni occasione, per amici e parenti.

Scegli delle patate non molto grandi e senza imperfezioni. Lavale ed asciugale quindi dividile perfettamente a metà: saranno due timbrini che utilizzerai per decorare la tua carta da regalo. Scegli che soggetto vuoi stampare (fiore, sole, cuore, stella, etc) e incidilo su una metà della patata sul lato non coperto dalla buccia.

Passa quindi ad eliminare la parte circostante alla tua incisione: in pratica il soggetto che andrai a stampare dovrà essere in rilievo sulla mezza patata. Procedi eliminando via via strati di patata fino a quando il tuo timbro sarà alto circa 3-4 cm. Crea diversi timbri in modo tale da poter stampare diversi motivi sullo stesso foglio.

Stendi il foglio di carata da imballaggio su una superficie piana. In un piattino mescola la tempera con un pò d'acqua e crea le gradazioni desiderate di colore. Intingi i tuoi timbri nella tempera e decora a stampo il tuo foglio di carta da imballaggio. Per ottenere degli effetti particolari aiutati con un pennello dando ulteriori tocchi di colore o spolvera le immagini ancora fresche con della porporina dorata o argentata.

In questa guida ti spiego come realizzare un semplicissimo cappello di lana con la visiera, in modo da indossare qualcosa di diverso dal solito, ma soprattutto qualcosa fatto con le tue mani. Procurati il materiale ed inizia subito. Magari da domani potrai già indossarlo.

Occorrente
Panno di lana cm 90x60
Fodera in tinta 90x60 cm
Fliselina 90x60 cm
Un bottone

Secondo il cartamodello reperibile facilmente nelle mercerie, taglia tutte le parti in tessuto, la fodera e fliselina. Lascia un bordo di un centimetro per le cuciture. Applica la fliselina termo adesiva sul rovescio degli otto spicchi e di una sola parte della visiera. Unisci i due spicchi dritto contro dritto.

Imbastisci gli spicchi lungo il lato e cucili ad un centimetro dalla punta. Unisci anche tutti gli altri spicchi seguendo lo stesso procedimento. Al termine delle cuciture, unisci il primo spicchio all'ultimo. Piega la calotta a metà e chiudi la punta con una cucitura orizzontale. Unisci con una cucitura le due parti della visiera dritto contro dritto.

Realizza la fodera seguendo il passo due e uniscila alla punta del cappello con una cucitura. Inserisci il rovescio della fodera all'interno del cappello imbastisci e cuci. Fai combaciare la visiera al bordo del cappello, imbastisci e cuci. Taglia un bordo di finitura alto circa 3,5 cm e maggiore di due cm rispetto alla circonferenza della testa.

Stira il bordo piegato a metà dritto contro dritto, chiudilo ad anello con una cucitura lungo i due lati corti. Imbastisci il bordo di finitura lungo la parte inferiore del cappello, dritto contro dritto e cuci. Piega metà del bordo sul rovescio. Forma un orlo di un cm e imbastisci. Esegui un sottopunto a mano e rifinisci il centro del cappello con un bottoncino.

Una collana di perle non deve mai mancare fra i goielli di una donna. Infatti in certe occasioni una bella collana di perle su un lupetto nero o su un tubino nero, è molto elegante. Per creare da sola una collana di perle devi seguire una tecnica particolare, che in questa guida potrai imparare facilmente.

Per un girocollo di 40 cm, sono necessarie 44 perle di 8 mm di diametro. Prima di infilare le perle, prendi un filo di seta bianco del n.9 con ago incorporato. Fai un nodo all'estremità del filo opposto all'ago. Dopo infila il fermanodo e fai scivolare sul filo sino ad arrivare in corrispondenza del nodo. Introduci il nodo in una delle semisfere e con una pinza a punte piatte, chiudi le due emisfere in modo da formare una sfera contenente il nodo.

Lascia uscire l'estremità del filo, che verrà tagliata a fine collana. Poi prosegui infilando la prima perla e facendola scorrere fino al fermanodo. Annoda ora il filo e tenendo l'occhiello del nodo largo fai scorrere fino alla perla aiutandoti con un ago o un chiodino. Quindi stringi bene il nodo, infila un'altra perla e e rifai il nodo con le stesse modalità. Tutti i nodi devono essere vicini alle perle in modo da impedire il movimento.

Dopo l'ultima perla, infila il femanodo e annoda. Ripeti l'operazione di chiusura del femanodo. Con le forbici taglia i fili che escono dal fermanodo. Poi prendi un fermaglio a vite per la chiusura della collana. Con l'aiuto di due pinze, apri l'anellino del fermaglio, aggancialo all'anellino del fermaglio e quindi richiudilo perfettamente con la pinza a punte piatte. La collana è pronta.

La scaglio si presta magnificamente all'imitazione di lavori di intaglio in ebano, sempre che sia corretto il procedimento di invecchiamento e di colorazione cui venga sottoposta. Nel lavoro che ti presento, la semplice applicazione di un abbondante strato di colore nero sulla scagliola darà l'effetto desiderato.

Prima di tutto applica uno strato abbondante di vernice trasparente su tutta la superficie della cornice. Elimina eventuali rugosità passando sulla superficie la limetta per le unghie. Sovrapponi sul cartone la cornice e tracciane con la penna i contorni interni. Ritaglia il cartone lungo la linea tracciata.

Inizia adesso ad applicare il colore nero sulla superficie, stendendolo in modo uniforme con il pennello. Hai così decorato la cornice di scagliola; procedi adesso al montaggio dei pezzi. Colloca lo specchio all'interno della cornice, dalla parte posteriore. Per farlo aderire meglio alla cornice, realizza con il cotone uno strato di riempimento.

Ritaglia ora un pezzo di stoffa di dimensioni maggiori del cartone. Applica la colla lungo i bordi ed in alcuni punti interni del cartone. Incolla al cartone il pezzo di stoffa ben teso. Applica inoltre la colla lungo il bordo interno della cornice sul quale poggia lo specchio. Sovrapponi allo specchio il cartone rivestito di stoffa, inserendolo nel bordo interno, ed esercitando una certa pressione per farlo aderire perfettamente.

Tutti si sono trovati nella situazione di dovere ritirare dei documenti o un pacco e non avere la possibilità di farlo personalmente.
In questi casi diventa molto utile sapere come scrivere una delega.

La delega è infatti un documento tramite il quale è possibile incaricare un'altra persona a fare qualcosa al proprio posto.

La delega deve essere fatta per scritto, vediamo come fare.

Non esiste una forma esatta, ma alcuni elementi devono essere sempre presenti.
Per iniziare, è importante che nel documenti siano presenti i dati anagrafici del delegante e del delegato.
Bisogna quindi specificare nome, cognome, data e luogo di nascita dei due soggetti.

Oltre a questo, ovviamente, deve essere indicato cosa il delegato può fare al posto del delegato.
La delega deve essere specifica, quindi l'oggetto della delega deve essere indicato in modo preciso.
Per esempio, se si scrive una delega per il ritiro di documenti, bisogna indicare tutti i riferimenti relativi ai documenti che possono essere ritirati.

Come detto in precedenza, non è presente una forma esatta da seguire, è comunque possibile trovare alcuni esempi sul sito Modellodelega.com.

La delega deve poi essere firmata dal delegante, che deve allegare anche una copia di un proprio documento di identità.

Con questo documento il delegante avrà quindi la possibilità di eseguire l'operazione specificata.