Come Farsi Crescere la Barba

Sfatiamo subito un falso mito: lasciarsi crescere la barba non equivale a fare prima al mattino perché non ci si deve radere! Farsi crescere la barba vuol dire prendersi un impegno: e non da poco! La barba, infatti, necessita di cure costanti e routine quotidiane che, seppur molto appaganti, sono comunque impegnative.

Tutto questo per dirvi il primo punto fondamentale per chi vuole intraprendere il magnifico percorso di farsi crescere la barba, essere motivati.
Dal momento che inizierà a crescere, inizieranno continui commenti, battutine, domande da amici, famigliari, colleghi, conoscenti che metteranno a dura prova la vostra pazienza e convinzione.
Per cui, lo ribadisco, siate convinti e coscienti della scelta che state per fare!
Dopo questo, la strada è tutta in discesa

Altro mito che andiamo a sfatare, e che tutti lo avranno sentito dire in giro almeno una volta, è che “per far crescere più velocemente la barba bisogna radersi“. Questa pratica non ha alcun basamento reale, altrimenti basterebbe radersi dove uno vuole che cresca più folto il pelo… In realtà radersi non aiuta la crescita della barba, semmai fa danni. Mi spiego meglio: radendosi e quindi tagliando il pelo, questo tenderà a ricrescere più robusto e più spesso, andando a perderne in morbidezza, avendo un pelo più duro e quindi più difficile da gestire poi col tempo.

Per aiutare la crescita della barba, semmai, è utile idratare la pelle ed il pelo con una crema idratante non troppo grassa, ma che riesca ad assorbirsi rapidamente senza ungere troppo la barba, e un buono scrub per eliminare le cellule morte e ossigenare la pelle.

All’inizio è normale che si presentino altri 2 inconvenienti: la barba “dura” ed i fastidiosissimi “buchi” senza barba.
E’ normale che all’inizio la barba sia “dura”, proprio dovuta al fatto che il pelo ancora troppo corto è poco flessibile e quindi può risultare sgradevole al tatto e pungere: con un po’ di pazienza, la barba crescerà e trattandola con i prodotti giusti, (trattamento con olio da barba, balsamo e shampoo da barba), gradualmente diventerà sempre più morbida e gestibile.
Altro punto dolente e che spesso fa demordere gli aspiranti barbuti sono i “buchi” senza barba: anche in questo caso l’unica soluzione è la pazienza. La barba non cresce in modo regolare, ci sono peli che crescono più velocemente/lentamente di altri, e questo all’inizio può creare quegli antiestetici “buchi”. Per avere una visione globale della propria copertura potenziale della barba bisognerà aspettare un mese e mezzo circa, in modo da dare il tempo anche ai peli con la crescita più lenta di mostrarsi. Anche se dovessero esserci dei “buchi” tenete conto che col tempo la barba crescerà, diventerà più folta e lunga andando a coprire e nascondere eventuali mancanze.

Altro rito di passaggio obbligato di ogni barbuto che si rispetti è la comparsa di un fastidioso prurito: resistete e non radetevi! E’ solo un periodo transitorio, anche se molto fastidioso, e l’unica soluzione per sopravvivere è grattarvi e alleviare il prurito con una crema idratante, facendo sempre attenzione ad usarne una che non unga troppo il pelo, ma che lo ammorbidisca soltanto. Amica indispensabile è una spazzola da barba, io vi consiglio ed ho sempre usato quelle del tipo military brush, da utilizzare al mattino ed alla sera, ma anche ogni qualvolta vi compare il prurito: attenzione perché può provocare dipendenza. Per dettagli  sui vari modelli è possibile vedere questa guida sulle migliori spazzole da barba su Barbaperfetta.net.

Trucchi o scorciatoie per far crescere più velocemente la barba rispetto al normale non ce ne sono: ogni persona ha un suo ritmo di crescita diverso dagli altri, per cui ci vuole solo molta pazienza e determinazione.
E’ fondamentale, avere ben chiaro fin dall’inizio a cosa miriamo: qual è il nostro obiettivo finale? che tipo di barba vogliamo? ci sono un sacco di stili differenti, e dobbiamo avere bene in mente, chiaramente, quello che noi vogliamo.
Avendo le idee ben definite di dove vogliamo arrivare, ci è più facile e semplice impostare il giusto percorso per arrivare al nostro obiettivo.
Per farlo non dimenticate di farvi aiutare da un professionista: cercate un barbiere del quale vi fidate o che vi è stato consigliato da amici/conoscenti; sarà indispensabile, specie all’inizio quando la barba inizierà a crescere, per dare una forma alla barba stessa e correggere eventuali asimmetrie nonché consigliarvi sui prodotti più adatti a voi.

A questo punto non resta che avere pazienza, pazienza e perseveranza… otterrete così la barba dei vostri sogni, da crescere, accudire e curare!

Spero che questo articoletto vi possa essere stato uutile.